Inglese lingua internazionale

Perché la lingua internazionale deve essere l’inglese?

Ci avete mai pensato? Per quale motivo la lingua internazionale deve essere per forza di cose l’inglese? Perché non l’arabo, il russo o, che ne so, il dialetto veneto?

Ve lo siete mai chiesti, magari mentre vi trovavate bloccati su argomenti di grammatica come il condizionale o il past perfect? L’inglese deve avere per forza di cose qualcosa di magico, degli ingredienti segreti che lo rendono più appetibile e semplice rispetto ad altre lingue!

In realtà, c’è più di un motivo per il quale l’inglese è la lingua più utilizzata nel mondo, in più paesi e in più campi lavorativi e non.

Vediamoli insieme.

I motivi per cui l’inglese è oggi la lingua mondiale

L’impero britannico

Ebbene sì. L’impero britannico, ai suoi gloriosi tempi, è riuscito a conquistare un quarto del mondo oggi conosciuto. Stiamo parlando di parte di Africa e Asia, dell’Australia e le isole, arrivando anche nel continente americano.

E mentre i britannici colonizzavano, aprivano vie commerciali e si mettevano comodi comodi in casa d’altri, la lingua inglese iniziava a mettere radici.

Inizialmente, veniva usata solo per questioni di affari, commercio e amministrazione. Con il tempo, anche l’educazione scolastica veniva offerta e ricevuta in inglese, rendendolo così la lingua di materie come la poesia, la letteratura e la filosofia, tanto quanto lo era il francese prima di esso.

Ma questo non è l’unico motivo.

L’America del dopoguerra

Dopo i britannici, arrivano gli americani…

Dopo le due guerre mondiali, ci fu un boom economico negli Stati Uniti d’America, che portò rapidamente questo paese al primo posto nei commerci internazionali. L’America diventò la nuova superpotenza commerciale e, ovviamente, la lingua inglese fu la lingua scelta.

Allo stesso tempo, la cultura americana si fece strada nel mondo attraverso l’industria del cinema e con l’avvento musicale di nuovi generi come il jazz e il rock’n’roll.

L’inglese era diventato in poco tempo la lingua del commercio, dell’industria e dell’intrattenimento.

Tecnologia e scienza

Ma non ci fermiamo qui!

Anche internet venne inventato negli Stati Uniti. Cosa significa questo? Avete indovinato: l’inglese diventò anche la lingua della tecnologia e del progresso tecnologico.

Pensate solo al fatto che la tastiera QWERTY, così come la conosciamo da computer, tablet e telefonini, è pensata per essere facile ad un parlante della lingua inglese.

Non solo: storicamente, le università più famose del mondo hanno sempre preferito la lingua inglese per la pubblicazione di scoperte e ricerche. Così come tutti i progressi scientifici da allora ad oggi sono sempre stati divulgati in inglese.

Insomma, la lingua inglese è la lingua della tecnologia e della scienza nell’epoca moderna e contemporanea.

L’effetto “figo”

Con l’incremento in popolarità della cultura americana con il cinema, la musica e tutto il resto correlato, l’inglese iniziò ad acquistarsi il titolo di “cool”. All’improvviso, il cantante preferito era americano e cantava rock’n’roll. L’attore che rubava i cuori delle adolescenti parlava inglese.

Anche molti sport, inventati e cresciuti in America, come il basketball e lo skateboarding, si sono da sempre presentati con termini in inglese, mai più tradotti nelle lingue dei paesi che li hanno poi adottati.

La cultura americana e la sua “cugina” britannica si sono ritrovate coperte di una patina di ammirazione, modernità e successo.

L’inglese era diventata anche la lingua del business, dell’intrattenimento e di tutto quello che luccica ed è meraviglioso. Il “sogno americano” iniziò ad influenzare anche il resto del mondo.

L’effetto valanga

L’effetto valanga si potrebbe riassumere con l’espressione “…e così via”.

Partiamo dalla colonizzazione britannica, sorpassiamo le due guerre mondiali, arriviamo al dopoguerra… e così via! Con il progresso tecnologico, la crescita economica e il vasto mondo artistico di cinema, arte, musica eccetera, la lingua inglese ha aumentato sempre di più la sua predominanza su tutte le altre lingue del mondo.

Con il tempo, arrivando ai nostri anni, conoscere l’inglese è diventato sinonimo di un’educazione completa, internazionale e avanzata. Sempre più persone sentono la necessità di conoscerlo come seconda lingua: da questa necessità, si nota che gli insegnanti di lingua inglese (me inclusa!) sono sempre moltissimi rispetto agli insegnanti di qualsiasi altra lingua straniera. E come dare torto a questa avanzata?

La lingua inglese è moderna e non solo!, si evolve con il tempo e in base alle necessità dei parlanti! Ogni anno vengono aggiunte moltissime nuove parole ai dizionari di lingua inglese. Altro che “petaloso”!

Conclusione

Sicuramente ci saranno altri motivi per cui l’inglese è stato scelto come lingua mondiale. Per esempio, la sua grammatica relativamente facile rispetto a quella di altre lingue. Oppure la pronuncia, che comprende per la maggior parte suoni semplici, intuitivi.

Quali potrebbero essere altri motivi? Condividete le vostre teorie, idee e opinioni in un commento a questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*