Condizionale inglese

I condizionali in inglese

Il condizionale in inglese, temuto, antipatico a tutti e mai studiato come si dovrebbe.

Perché mai gli inglesi si siano dovuti mettere ad inventarlo non si è ancora capito. Non sono nemmeno uno o due, ma quattro! Quattro formule da dover imparare, con i diversi utilizzi e i verbi usati, con tutti i rischi che vengono dietro di fare confusione, capirsi male, dimenticarseli…

Finito di lamentarci?

Bene. In questo articolo impareremo a distinguere e usare i condizionali in maniera semplice, concisa e con esempi a carico. Pronti?

IF vs WHEN

È giusto chiarire prima un concetto. Quando pensiamo ai condizionali, li colleghiamo subito con if. Non per niente in inglese vengono anche chiamati “if clauses”.

Ma dobbiamo sapere che esiste anche un’alternativa ad if, che è when.

When va a porre la stessa condizione posta da if. Non ci sono grosse differenze.

In questo articolo troverete esempi con when e con if, indiscriminatamente.

CONDIZIONALE ZERO

Si chiama in questo modo perché è così semplice e lineare che non dovremmo nemmeno parlarne. Ma è bene cominciare con le basi.

Il condizionale zero si usa per frasi che sono sempre vere.

La formula è: if/when+present simple+present simple

If you study every day, you learn more. / Se studi ogni giorno impari di più.

When it rains, you use an umbrella. / Quando piove, usi l’ombrello.

PRIMO CONDIZIONALE

Il primo condizionale viene usato per parlare di situazioni reali e possibili.

La formula è: if/when+present simple+future simple

If you start dating me, I’ll buy you flowers every month. / Se cominci ad uscire con me, ti comprerò fiori ogni mese.

When I get the job, I’ll get up at 6 every day. / Quando avrò il lavoro mi sveglierò ogni mattina alle sei.

SECONDO CONDIZIONALE

Il secondo condizionale parla di situazioni ipotetiche (quindi non reali), sia nel presente che nel futuro. Viene anche utilizzato per dare consigli.

La formula che utilizza è: if/when+past simple+would/could+infinito

Qui le formule cominciano a diventare più complicate. Le frasi degli esempi dovrebbero aiutare.

If she were you, she would quit the job and travel more. / Se lei fosse in te, lascerebbe il lavoro e viaggerebbe di più.

If they sold their house they would be rich. / Se vendessero la casa sarebbero ricchi

Notato qualcosa di particolare? Vi suona sbagliato ‘she were’?

Nel secondo condizionale il past simple si forma come al solito, con l’eccezione del verbo to be. Con il verbo essere, tutte le persone possiedono la forma were! Vedremo quindi ‘if I were’ e ‘if you were’ come al solito, ma anche ‘if she were’, ‘if he were’ e ‘if it were’.

TERZO CONDIZIONALE

Infine, il terzo condizionale viene usato per parlare di situazioni impossibili. In classe ero solita dire, per farlo ricordare agli studenti, che era “il condizionale dell’Inghilterra dell’800”. Nessuno di noi ha mai vissuto in Inghilterra nel XIX secolo, no? È impossibile. Ma se lo avessimo fatto… e qui utilizziamo il terzo condizionale!

In effetti, un secondo utilizzo del terzo condizionale è l’immaginarsi un passato diverso (non necessariamente così tanto fantasioso come quello che abbiamo appena visto).

La formula è: if+past perfect+would have+participio passato

Anche in questo caso, affidiamoci agli esempi:

If I had lived in England in the XIX century, I would have probably been a servant. / Se avessi vissuto in Inghilterra nel XIX secolo, probabilmente sarei stata una domestica.

Ecco l’esempio perfetto.

If I had never gone to the library that day, I would have never met my soulmate. / Se non fossi mai andata in biblioteca quel giorno, non avrei mai incontrato la mia anima gemella.

INVERSIONE

Ho segnato tutte le formule partendo da if/when, ma è anche vero che i due blocchi possono essere invertiti tra loro.

Avete riconosciuto lo schema nelle frasi?

If/when introduce la condizione (da qui, il termine condizionale).

Dopo la virgola, o comunque con il secondo verbo che viene usato, si esprime il risultato.

Ma i due blocchi condizione+risultato possono anche essere invertiti. Vediamo degli esempi:

Condizionale zero: When it’s sunny, you don’t need an umbrella. // You don’t need an umbrella when it’s sunny.

• Primo condizionale: If I get up now, will you make me breakfast? // Will you make me breakfast if I get up now?

• Secondo condizionale: If I won the lottery, I would travel a lot. // I’d travel a lot if I won the lottery.

• Terzo condizionale: If you hadn’t studied, you would have never passed the exam. // You would have never passed the exam if you hadn’t studied.

Articoli correlati:

Se ti è piaciuto questo articolo, dai un’occhiata anche a questi di grammatica advanced:

Gli errori più comuni in inglese

L’utilizzo corretto di Rather

Il discorso indiretto

Condizionale inglese