Preposizioni di luogo

Preposizioni di luogo – parte 2

Abbiamo già visto un articolo con le preposizioni di luogo, quindi come mai farne un secondo? Non sarete sorpresi se vi dicessi che le nove preposizioni che avevamo visto non sono le uniche. Con questo secondo articolo ne vedremo altrettante… ma ne arriverà un terzo!

Brace yourselves! / Preparatevi!

Ricordiamo che la preposizione di luogo serve ad identificare la posizione di un oggetto nella frase.

La formula è soggetto+verbo+preposizione+altro.

Per ogni preposizione vedremo la traduzione e un paio di esempi per contestualizzarle.

1. Below

Below significa “sotto”.

Ma come, non era under? Anche. Entrambe le preposizioni vengono tradotte con “sotto”, ma mentre under ha l’eccezione di “copertura” e “verticalità”, below può anche indicare semplicemente un livello inferiore. Gli esempi ci chiariranno il tutto.

My dog is hiding under the table. / Il mio cane si sta nascondendo sotto il tavolo. (Il cane è sotto sia in senso verticale, che dal punto di vista della copertura: è coperto dal tavolo, che lo nasconde.)

There are so many treasurse below the sea level! / Ci sono così tanti tesori sotto la superficie del mare/ (Ovvero, ad un livello inferiore di quello della superficie.)

2. Above

Above significa “sopra”.

E anche qui, di nuovo, ma non era on? In realtà la questione è diversa. On significa “su”, ma presuppone che ci sia un qualche tipo di contatto tra le due cose.

The pen is on the table. / La penna è sul tavolo.

Above, invece, indica una differenza di livello, altezza o temperatura.

The temperature is above zero. / La temperatura è sopra lo zero.

The bookshelf is above my head. / La mensola è sopra la mia testa.

3. Over

E over? Anche questo significa “su”.

Ma nello specifico, indica un passaggio da una parte all’altra senza contatto con la superficie. Anche in questo caso, un esempio ci semplificherà la questione.

The bridge goes over the river. / Il ponte passa sopra il fiume.

4. Close to

Close to, come near, significa “vicino a”.

La differenza sta nel fatto che non solo close to indica una vicinanza maggiore dal punto di vista fisico, ma indica tutti i tipi di vicinanze, anche quelle emotive, temporali e di relazione. Vediamo degli esempi.

There are too many people. Stay close to me or you’ll get lost. / Ci sono troppe persone. Stammi vicino o ti perderai.

We are close friends. / Siamo amici intimi (o vicini emotivamente).

I came close to calling him a liar. / Ero a poco (vicina) a chiamarlo bugiardo.

5. Beside

Per beside, il cui significato è “di fianco”, dobbiamo fare il confronto con next to.

Next to implica che ci siano solo le due cose di cui stiamo parlando e che sono una di fianco all’altra.

The pen is next to the book. / La penna è di fianco al libro. (E noi proprio su queste due cose stiamo concentrando le nostre attenzioni.)

Beside indica che tra le due cose non ci sia effettivamente altro spazio. Sono di fianco l’una all’altra, senza lasciare spazio per altre cose a dividerle.

The city is beside the ocean. / La città è di fianco all’oceano. (Ovviamente non si potrebbe costruire altro tra la città e l’oceano, perché non c’è spazio.) 

6. Inside

Inside significa “dentro”.

Rispetto alla preposizione in, possiamo dire che sono spesso sinonimi l’una dell’altra.

The books are in the backpack. – The books are inside the backpack. / I libri sono nello zaino.

L’unica sfumatura di significato sta nel fatto che inside implichi per forza di cose un contenitore, qualcosa che avvolga e nasconda effettivamente l’oggetto che è “dentro” di esso.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Non dimenticarti di questi altri, sempre nella sezione beginner!