La bandiera britannica: storia e segreti

La famosa bandiera britannica a tre colori ha una storia così interessante da meritarsi un articolo tutto per sé. È talmente conosciuta da rappresentare anche la lingua del paese al quale appartiene e qualsiasi altra cosa considerata anche solo vagamente british, ma sono in pochi a conoscerne la storia, la formazione e le curiosità.

Ad esempio, si chiama Union Flag o Union Jack? Cosa rappresenta? Cosa significa quando sventola su Buckingham Palace? In questo articolo vedremo la risposta a queste e ad altra domande!

Union Flag o Union Jack?

È una storia abbastanza interessante: pare che quando venne introdotta nel 1606, fosse conosciuta semplicemente come ‘the British flag’. Venne dato l’ordine di tenerla in cima all’albero maestro della nave capitana di tutte le navi mercantili, militari e non, sia dell’Inghilterra che della Scozia.

Il primo utilizzo del termine ‘Union’ risale al 1625. Si usava il termine jack come diminutivo, in quanto veniva usato per descrivere la piccola bandiera montata sul bompresso della nave. Quando la bandiera britannica andò a sostituire la bandierina in questione, si cominciò a chiamarla ‘the jack flag’.

Nel 1674, nonostante venisse formalmente riconosciuta come ‘His Majesty’s Jack’, veniva comunque chiamata Union Jack.

L’idea che la bandiera britannica venga definita normalmente Union Flag, ma solo Union Jack quando si è in mare, è relativamente recente.

Dal 1908 abbiamo il permesso parlamentare di definire sia la Union Jack che la Union Flag bandiera nazionale britannica!

Cosa rappresenta?

Questa bandiera rappresenta l’unione della nazioni britanniche: l’Inghilterra, la Scozia e l’Irlanda. È in effetti una bandiera unica, somma però di tre bandiere distinte, differenziate in questo modo:

  • la bandiera inglese, con la Croce di San Giorgio (croce rossa su sfondo bianco)
  • la bandiera scozzese, con la Croce di Sant’Andrea (croce bianca decussata su sfondo blu) e 
  • la bandiera irlandese, con la Croce di San Patrizio (croce rossa decussata su sfondo bianco).

Dov’è il Galles?

Come sicuramente avrete notato, manca la bandiera del Galles nella Union Jack. Questo perché all’epoca in cui venne disegnata, nel 1606, il Galles era già unito all’Inghilterra. Altrimenti, il suo simbolo, il drago, sarebbe stato probabilmente presente nel bel mezzo della bandiera britannica!

Curiosità

  • Se vedete la Union Jack sventolare alta sul pennone di Buckingham Palace, vuol dire che la regina è a palazzo. Quando viene abbassata a mezz’asta, esprime lutto reale o nazionale.
  • La bandiera non è simmetrica! Ha, come la nostra italiana, un lato “giusto” e uno “sbagliato”.  Come fanno a capirsi? Il codice è Wide White Top: la parte ampia e bianca della croce di Sant’Andrea deve essere sopra la parte rossa della croce di San Patrizio. Issare la bandiera al contrario può essere visto come segno di pericolo.
  • Si trova la Union Jack un po’ ovunque, dai sottobicchieri ai copriletto, sia in Inghilterra che nel mondo. È diventata una tra le bandiere più famose e riconosciute al mondo!

Conclusione

E voi, che mi dite? Piace anche a voi questa bandiera o vi è andata di traverso? Vi piace esporla e trovarla su capi d’abbigliamento, automobili e quaderni? Qual è il vostro preferito?

Lasciatemi un commento qui sotto, ci vediamo presto!

2 comments

Comments are closed.