Discorso indiretto

Discorso indiretto in inglese, come si fa?

Il discorso indiretto, la base di tutti i rumours e gossip del mondo! “Lui ha detto che lei ha confidato che lui ha urlato che lei ha fatto…” eccetera eccetera.

Ma come riportare, in inglese corretto, le chiacchiere? Con l’articolo di oggi vedremo proprio questo! Cominciamo!

Il discorso indiretto: gli utilizzi

Si parla di discorso indiretto quando usiamo le nostre parole per riportare quello che altri hanno detto.

Riporteremo quindi dichiarazioni, pensieri, domande, richieste, opinioni, scuse ecc. qualsiasi cosa detta da chiunque è possibile da riportare tramite il discorso indiretto.

I cosiddetti verbs of reporting sono moltissimi, ma vi elenco i più comuni:

advise, agree, answer, apologize, argue, ask, assure, beg, claim, comment, complain, confess, confirm, cry, declair, demand, deny, explain, forbid, forecast, guarantee, hear, imagine, inform, invite, learn, know, mention, notify, observe, order, pray, predict, promise, read, reassure, recommend, refuse, remind, reply, report, say, scream, shout, suggest, suppose, tell, thank, think, threaten, want to know, warn, whisper, wonder, write

We all agree we should leave this country. / Siamo tutti d’accordo che dovremmo andarcene da questo Paese.

She said she had done it before. / Lei disse di averlo già fatto prima.

I suppose you were lying! / Immagino tu stessi mentendo!

Alcuni dei verbi riportati necessitano di un oggetto nella frase. Ecco quali:

tell, inform, remind, notify, persuade, convince, reassure.

I’m telling you to go away! / Ti sto dicendo di andare via!

He reminded me to do my housework. / Mi ricordò di svolgere i miei lavori di casa.

I cambiamenti del discorso indiretto

È vero che utilizzare il discorso indiretto significa usare le proprie parole, ma i cambiamenti di cui sto parlando in questo punto non sono le invenzioni di sana pianta! Ci sono alcuni cambiamenti necessari per costruire una frase corretta dal punto di vista grammaticale.

People, place and time

Facciamo un esempio e vediamo questo punto nella pratica:

1. Immaginiamo Laura e Davide, due sposini nella loro casetta con la doccia che non funziona! Laura chiama l’idraulico (plumber) e lui le dice al telefono: “I’ll be at your house tomorrow at 8 o’clock.” / “Sarò a casa vostra domani alle 8.”

2. Laura a cena ne parla con Davide e gli dice: “He said he’ll be here tomorrow at 8 o’clock.” / “Ha detto che sarà qui domani alle 8.”

3. Domani arriva, passano le otto, arriva sera e l’idraulico non è ancora passato. Laura si giustifica con davide, dicendogli: “He said he would be here this morning at 8 o’clock!” / Aveva detto che sarebbe stato qui questa mattina alle 8!”

Cosa è cambiato?

Nella scena 1. a parlare era l’idraulico. Della sua frase, il soggetto era “I”, il posto “your house” e il tempo “tomorrow (at 8 o’clock)”.

Nella scena 2. parla Laura e, utilizzando il discorso indiretto, riporta le parole dell’idraulico. Il soggetto diventa “he” (l’idraulico), il posto “here” (la casa in cui Laura e Davide abitano e in cui stanno parlando) e il tempo “tomorrow”.

Infine, nella scena 3. scopriamo che l’idraulico in realtà non è mai passato! Di nuovo, Laura usa il discorso indiretto. Il soggetto e il posto restano gli stessi dell’altra frase, il tempo è cambiato: “this morning”.

Gli avverbi di tempo

Abbiamo visto con l’esempio precedente che cambiano anche gli avverbi di tempo. Vediamo in che modo.

Now: then, at that time

Today: that day, on Monday etc

Tomorrow: the next day, the following day

Yesterday: the day before, the previous day

This week: that week

Last year: the year before, the previous year

Next month: the month after, the following month

I cambiamenti dei verbi nel discorso indiretto

Ed ecco la patata bollente di tutto l’articolo!

I tempi dei verbi della frase devono essere cambiati o no? La risposta è una sola: dipende. Da cosa? Vediamolo insieme!

• Se la frase è ancora rilevante, possiamo decidere noi se cambiare il verbo o no.

She said she know the way to the hotel. – She said she knew the way to the hotel. / Ha detto che conosce la strada per l’hotel.

• Se non è chiaro se la frase è vera, cambiamo il tempo verbale. Notiamo le seguenti due frasi.

The forecast said it is going to snow. / Le previsioni dicevano che nevicherà.

The forecast said it was going to snow. / Le previsioni dicevano che (probabilmente) nevicherà.

• Le frasi non vere o “vecchie”, non hanno alcuna validità nel presente in cui si parla, vedono il tempo verbale cambiare.

She said she was a nice person, but she was lying. / Disse che era una brava ragazza, ma stava mentendo.

They said it was the most modern house ever to be built. / Dissero che era la casa più moderna mai stata costruita.

In che modo cambia il tempo verbale?

Semplicissimo!

Dal present al past.

I remember she was such a nice girl to help us with our homework! / Ricordo che era una ragazza così carina ad aiutarci con i compiti per casa!

Dal past al past perfect.

I remembered she had been such a nice girl to help us in times of distress! / Ricordai che era stata una ragazza così gentile ad aiutarci nei momenti di difficoltà!

Anche alcuni modali cambiano

Can – could

Will – would

May – might

Questi sono altri modali che, invece, non cambiano: would, could, should, might, ought to, had better, used to. (Per ripassare i verbi modali, leggi questo articolo.)